I lettori di codici a barre

scanner barcode

Scanner Barcode - La lettura dei codice a barre.

La tecnologia prevalente, in quanto più affidabile ed economica, impiega uno o più raggi laser (nei lettori fissi abbinato ad una o più testine oscillanti e, in taluni casi, ad un sistema di specchi) al fine di moltiplicare le angolazioni di lettura del codice stampato su un oggetto.

I lettori più economici utilizzano una barra di LED per illuminare i codici a barre e un sensore CCD (Charged Coupled Device). Per questi dispositivi la lettura è quasi a contatto con i codici a barre.

Altra tecnologia di scansione, denominata "IMAGER", avviene tramite l'acquisizione di un'immagine fornita da una telecamera che permette di riconoscere nella fotografia il codice a barre che successivamente viene decodificato. Questa tecnologia viene anche utilizzata negli smartphone e tablet.

 

Come funzionano i lettori di codici a barre?

I lettori di codici a barre leggono una serie di barre, normalmente fino a 13, le acquisiscono e trasferiscono le informazioni digitali in un campo prestabilito di uno specifico programma.

I dati raccolti vengono trasmessi via USB, Bluetooth, in maniera diretta o via Wireless.

Uno scanner Bluetooth lavora ad una distanza di circa 10 metri.

 


Alcuni brand di lettori barcode:

scanner barcodeyes

scanner datalogic

scanner zebrascanner honeywell

 

 


 

 

 

Alcuni formati Barcode tra i più diffusi:

Barcode   

Nome

 

 

Uso

Barcode

Code 25 – Inter.2 of 5

Commercio all'ingrosso, biblioteche Standard internazionale ISO/IEC 16390

Barcode

Farmacode o Code 32

Settore farmaceutico italiano e svizzero – usa il Code 39 (nessuno standard internazionale disponibile)

Barcode

Code 39

Vari – Standard internazionale ISO/IEC 16388

Barcode

Code 49

Vari

Barcode

Code 128

Vari – Standard internazionale ISO/IEC 15417

Barcode

EAN 2

Codice aggiuntivo (periodici), approvato GS1 non come propria simbologia – da essere usato solo assieme ad un EAN/UPC in accordo all'ISO/IEC 15420

Barcode

EAN 5

Codice aggiuntivo (libri), approvato GS1 non come propria simbologia – da essere usato solo assieme ad un EAN/UPC in accordo all'ISO/IEC 15420

Barcode

EAN-8, EAN-13

Vendita al dettaglio diffuso in tutto il mondo, approvato GS1 - Standard internazionale ISO/IEC 15420

Barcode

GS1-128 (ex UCC/EAN-128), erroneamente chiamato EAN 128 and UCC 128

Vari, approvato GS1– solo come applicazione del code 128 (ISO/IEC 15417) usa ANS MH10.8.2 AI Datastructures. Non sono simbologie separabili.

Barcode

GS1 DataBar, una volta conosciuto con: Reduced Space Symbology (RSS)

Vari, approvato GS1

Barcode

ITF-14

Imballi non primari, non destinati alla vendita al dettaglio, approvato GS1 – GS1 -approvato - è solo un Interleaved 2/5 Codice (ISO / IEC 16390), con alcune specifiche aggiuntive, secondo le specifiche GS1

Barcode

JAN

Usato in Giappone, simile e compatibile con EAN-13 (ISO/IEC 15420)

Barcode

MSI

Utilizzato per gli scaffali dei magazzini e per inventari

Barcode

Pharmacode

Imballi farmaceutici (nessuno Standard internazionale disponibile)

Barcode

Plessey

Cataloghi, scaffali dei negozi, inventario (nessuna norma internazionale disponibile)

Barcode

Universal Product Code (UPC)

Vendita al dettaglio diffuso in tutto il mondo, approvato GS1 – Standard Internazionale ISO/IEC 15420


Alcuni codici a barre bidimensionali - Matrix

Barcode  

Nome

Note

Barcode

Aztec Code

Progettato da Andrew Longacre alla Welch Allyn (ora Honeywell Scanning and Mobility). Di pubblico dominio. - Norma internazionale ISO / IEC 24778

Barcode

CrontoSign

CrontoSign (chiamato anche photoTAN) è un crittogramma visivo [7] che contiene ordini bancari criptati e TAN (Transaction authentication number)monouso.[8]

Barcode

Data Matrix

Da Microscan Systems. Di pubblico dominio - standard ISO / IEC 16022.

Barcode

EZcode

Progettato per essere decodificato da smartphone;[14] da ScanLife.[15]

Barcode

Han Xin Barcode

Codice a barre progettato per codificare i caratteri cinesi introdotto da Association for Automatic Identification and Mobility nel 2011.

Barcode

MaxiCode

Usato da United Parcel Service (UPS). Ora di pubblico dominio

Barcode

NexCode

NexCode è sviluppato e brevettato da S5 Systems.

Barcode

PDF417

Creato da Symbol Technologies. Pubblico Dominio.

Barcode

Qode

Barcode di proprietà e di brevetto americani sviluppato da NeoMedia Technologies, Inc.[15]

Barcode

QR code

Inizialmente sviluppato, brevettato e di proprietà di Denso (gruppo Toyota) per la gestione dei ricambi auto; hanno scelto di non esercitare i loro diritti del brevetto. Può codificare i caratteri giapponesi Kanji e Kana, musica, immagini, URL, email. Standard de facto per i telefoni cellulari giapponesi e non solo. Anche usato da BlackBerry Messenger per raccogliere contatti al posto di usare un codice PIN. È il più frequente barcode scansionato dagli smartphone. È utilizzato anche dal progetto qrpedia – standard internazionale: ISO/IEC 18004

Barcode

ShotCode

Barcode circolare progettato per smartphone. Progettato da High Energy Magic Ltd con il nome Spotcode. Il nome precedente era TRIPCode.

Barcode

SPARQCode 

QR code che codifica lo standard di MSKYNET, Inc.


Applicazioni:

magazzino, supermercati, negozi, corrieri, archivi, e mille altri utilizzi…


Potrebbe anche interessarti:

terminali   lettoritessere
     
Stampanti Industriali   Stampanti desktop